Cronaca

L’istruttore di rugby accusato di molestie sessuali ai suoi atleti minorenni, resta in carcere, ma nega ogni addebito

San Benedetto del Tronto - Del Giacco respinge ogni addebito, ma resta in carcere


24 giugno 2011 10:38

Ha negato ogni accusa, parlando di una sorta di “complotto” contro di lui. Roberto Del Giacco, 29enne istruttore di rugby, è stato interrogato ieri mattina dal Giudice Calvaresi alla presenza del pm Di Monte. Il giovane ausiliario del traffico ha negato ogni addebito e risposto a tutte le domande del magistrato. Il suo avvocato ha quindi chiesto la scarcerazione, ma il giudice si è riservato la decisione per i prossimi giorni. Una storia lunga quella dell’istruttore di rugby da tutti conosciuto come Giaccò. Fisico grosso e possente da rugbista, è stata una mancata stella della palla ovale. Quindi la carriera da allenatore prima in una squadra di San Benedetto e poi in un’altra di Ascoli. Poi le voci che si rincorrono, presunte molestie ad atleti tanto che sei di loro sporgono denuncia. Un ragazzo che lavorava di giorno come ausiliario del traffico, in serata come allenatore e di notte come buttafuori nei locali del divertimento. Persona irreprensibile sul lavoro, ma molto chiacchierata nella vita privata. Le denunce presentate dai sei ex atleti di Del Giacco parla di inviti a casa per visionare le partite di rugby che si sarebbero trasformate in film porno. E se qualcuno mostrava di gradire, tentava l’inatteso approccio. Ma anche gli infortuni dei ragazzi venivano usati per restare con loro nello spogliatoio e compiere qualche avances. Per il momento il sindaco Gaspari ha chiesto alla Multiservizi di sospenderlo momentaneamente dal lavoro e se verrà riconosciuto colpevole potrebbe scattare anche il licenziamento. E ora si attende la richiesta del giudice che dovrà pronunciarsi sulla richiesta di scarcerazione.


TAGS:
 
 

di Redazione, Fonte: Redazione

Letta 977 volte
Commenti alla notizia
Non sono ancora presenti commenti. Vuoi essere il primo a scriverne uno ?
Per inserire un commento devi effettuare il login. Se non sei registrato, effettua prima la registrazione

Inserisci le credenziali di accesso

 
 

Non sei registrato? Clicca qui
Hai dimenticato la password ?