Economia e finanza

Organizzazioni preoccupate da clausola taglia-agevolazioni

Fisco - Mondo immobiliare, rischio inasprimento tasse su casa


27 ottobre 2011 14:55

Il mondo immobiliare guarda «con crescente preoccupazione alla eventualità che, in assenza dei previsti provvedimenti in materia fiscale e assistenziale, scatti un forte inasprimento della fiscalità sugli immobili, a partire dal 2012, attraverso il taglio lineare ed indiscriminato di svariate possibilità di detrazione o deduzione relative alla casa». Lo affermano in una nota Appc, Asppi, Confedilizia e Unioncasa. Le associazioni del settore casa considerano quindi «indispensabile che si proceda al più presto all'individuazione dei regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale che si sovrappongono alle prestazioni assistenziali. La clausola di salvaguardia contenuta nella manovra di luglio, come modificata dalla manovra di agosto, prevede la riduzione, del 5% a partire dal 2012 e del 20% a partire dal 2013, di tutti i 483 regimi agevolativi previsti dalla tabella allegata alla manovra di luglio, a meno che entro il 30 settembre 2012 non siano adottati provvedimenti legislativi in materia fiscale e assistenziale aventi ad oggetto il riordino della spesa in materia sociale, nonchè la eliminazione o riduzione dei regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale che si sovrappongono alle prestazioni assistenziali, tali da determinare effetti positivi, ai fini dell'indebitamento netto, non inferiori a 4.000 milioni di euro per l'anno 2012, nonchè a 16.000 milioni di euro per l'anno 2013 ed a 20.000 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2014». Appc, Asppi, Confedilizia e Unioncasa sollecitano quindi il Governo «a mettere in atto le misure necessarie ad evitare l'applicazione per il 2012 del taglio lineare del 5% di tutte le 483 voci inserite nella manovra di luglio». A rischio ci sono, per esempio, l'esenzione Irpef per l'abitazione principale, la norma sull'abbattimento del 15% del canone di locazione ai fini Irpef, le detrazioni del 36 e del 55% per le ristrutturazioni edilizie e per il risparmio energetico nonchè la deduzione del 30% per i contratti di locazione agevolati a canone calmierato.


TAGS:
 
 

di Redazione, Fonte: Ansa

Letta 419 volte
Commenti alla notizia
Non sono ancora presenti commenti. Vuoi essere il primo a scriverne uno ?
Per inserire un commento devi effettuare il login. Se non sei registrato, effettua prima la registrazione

Inserisci le credenziali di accesso

 
 

Non sei registrato? Clicca qui
Hai dimenticato la password ?