Cronaca

Per un biglietto del parcheggio 'taroccato' da 9,60 euro, un medico abruzzese di 36 anni, in servizio ad Ancona, è finito a giudizio con l'accusa di falso.

Ancona - Ticket parcheggio taroccato, medico a giudizio


27 ottobre 2011 15:15

Un'udienza del processo, che proseguirà il 9 febbraio prossimo, si è tenuta oggi davanti la giudice Paola Moscaroli. Secondo l'accusa, basata anche su verifiche compiute dai vigili urbani di Ancona, nel 2010 l'imputato avrebbe esposto sul cruscotto dell'auto parcheggiata in piazza Diaz un ticket falso, scannerizzato su normale carta. Il medico respinge l'accusa di aver falsificato il biglietto, sostenendo di averlo esposto in buona fede dopo averlo trovato nella macchinetta per la stampa dei ticket. Della circostanza si accorse un 'berretto giallo' che fece scattare i controlli. Oggi ha testimoniato il maggiore Marco Caglioti per riferire degli accertamenti svolti tra cui la stampa di un altro tagliando per il parcheggio dalla stessa macchinetta per confrontarlo con l'altro. La difesa ha controinterrogato il testimone, ribadendo la tesi per cui il medico non avrebbe commesso alcun falso. Nella prossima udienza deporrà anche un consulente tecnico della difesa.


TAGS:
 
 

di Redazione, Fonte: Ansa

Letta 484 volte
Commenti alla notizia
Non sono ancora presenti commenti. Vuoi essere il primo a scriverne uno ?
Per inserire un commento devi effettuare il login. Se non sei registrato, effettua prima la registrazione

Inserisci le credenziali di accesso

 
 

Non sei registrato? Clicca qui
Hai dimenticato la password ?